top of page

DENTI BIANCHI FAI DA TE? La verità sui dentifrici sbiancanti e rimedi casalinghi

Avere denti bianchi è il sogno di tutti. Sicuramente è la richiesta che più spesso fanno i pazienti in studio. Anche il paziente con la bocca più malconcia che si possa immaginare, ti dice che a lui non interessa se sono necessarie estrazioni, devitalizzazioni, otturazioni, corone, ect.. lui è venuto solo perché vuole i denti bianchi come la Simona Ventura o Gianluca Vacchi.

denti gialli e denti bianchi

Le cose stanno così: per la maggior parte dei pazienti l'estetica viene sempre prima della salute, le crisi di mezza età e i divorzi non aiutano.

Ovviamente il mercato ci marcia alla grande, ed ecco migliaia di prodotti in commercio che vantano le miracolose proprietà sbiancanti, accompagnati da pubblicità più o meno ingannevoli. Naturalmente anche sul web spopolano prodotti e ricette "fai da te".

Preparatevi subito ad uno SPOILER scioccante:

I dentifrici sbiancanti non vi faranno magicamente avere un sorriso smagliante, anzi proprio il contrario!

La prova di quanto affermo? Banalmente, guardatevi in giro. Se funzionassero veramente, girando vedremmo tutti con un sorriso scintillante che fa luce.

Incontri al supermarket se i dentifrici sbiancanti funzionassero veramente come promesso.

Si tratta esclusivamente di uno specchio per allodole, ma ora vediamo di capire bene perché.

Facciamo un passetto indietro e vediamo, come prima cosa, come sono formati i denti abbiamo: -una parte più interna, rappresentata dalla polpa, formata da terminazioni nervose e vasi sanguigni (si capisce subito come quest'ultima ci permetta di avvertire il dolore)

- una parte intermedia, poco mineralizzata, che prende il nome di dentina

-una porzione più esterna, lo smalto, che rappresenta la zona più mineralizzata e più resistente del dente.

Mentre la dentina presenta una colorazione rossastra tendente al giallo, lo smalto che la ricopre è di colore più chiaro tendente al bianco, questo perché quando viene colpito dalla luce tende a rifletterla e non ad assorbirla. Di conseguenza più spesso è lo strato di smalto dei nostri denti e più questo andrà a nascondere il sottostante giallo della dentina e a riflettere la luce, facendo apparire i nostri denti bianchi e brillanti.

In moltissime persone i canini appaiono più gialli degli altri denti anteriori (incisivi centrali e laterali) perché essendo più grandi e di forma meno sottile, presentano uno strato di dentina più spesso. Questo li fa apparire più gialli, è assolutamente normale.

Ovviamente, ognuno di noi ha un proprio colore di smalto e dentina, che risulta perciò unico. Così come per occhi e capelli, ognuno ha una sua tonalità. Questa può variare dal giallo-grigio-bianco.

Inoltre come per tutto il nostro corpo, col passare degli anni, assistiamo ad un lento declino, ahimè, lo stesso succede al nostro sorriso.

Con l'avanzare dell'età, infatti, lo spessore dello smalto si assottiglia sempre di più, di conseguenza traspare sempre più il giallo sottostante della dentina.

Questo è un processo fisiologico, i denti naturali degli anziani (non sto parlando delle protesi ovviamente) difficilmente appaiono bianchi. Io penso che anche il sorriso di un anziano possa essere contagioso.

Papa Francesco non sembra farsene un problema, giustamente

Quindi in sostanza, il sorriso bianco smagliante della vostra amica che vi fa invidia, non è frutto di un dentifricio miracoloso, molto probabilmente è stata solo fortunata a nascere con uno strato bello spesso di smalto e una dentina sottostante di un colore non troppo scuro.

Magari la vostra amica è stata brava a mantenere nel tempo il dono fattole da madre natura, questo sì.

Anche gli amici possono essere bravi a mantenere i doni fatti da madre natura.

Sicuramente già saprete che sopra ai denti si possono depositare pigmenti dovuti ad alimenti o bevande, creando delle macchie. Le classiche sono quelle dovute a fumo, tè (pensate ai denti degli inglesi), caffè, vino, liquirizia ect. Teoricamente tutto quello che è colorato che mangiate, bevete o inspirate può macchiarvi i denti.

La quantità di macchie dipende da 2 fattori: quanto spesso è presente il colorante (per capirci, se vi fumate 2 sigarette al giorno o 2 pacchetti ovviamente fa differenza!) e quanto i vostri denti sono porosi, e di conseguenza tendono a trattenere sulle superficie questi antipatici pigmenti.

Aggiungerei anche che dipende da quanto siete bravi a tenerli puliti, ma a questo punto del post sarete già abbastanza giù di morale e non voglio infierire.

A questo punto analizziamo quindi i miracolosi benefici che propone il mercato o l'Internet:

I dentifrici sbiancanti

Ne esistono di 2 tipi principalmente: -contenenti particelle abrasive -contenenti colorazioni e pigmenti blu

Dentifrici sbiancanti abrasivi I dentifrici "sbiancanti" contenenti particelle più o meno grandi con forte potere abrasivo, dovrebbero agire dando una bella "scrostata" alle macchie, tipo il VIM che si usa per pulire i fornelli incrostati.

Quello che realmente succede è questo:

CASO 1: avete poche macchie, ma i vostri denti hanno, per loro natura, una colorazione da voi considerata gialla, tale da indurvi a usare questo dentifricio, accadrà questo: -non avrete alcun beneficio visibile -nel tempo le particelle provocheranno un'abrasione del vostro smalto assottigliandolo, perciò i vostri denti appariranno più gialli (come gli anziani) in seguito a uso prolungato, e non più bianchi come auspicavate - l'abrasione renderà lo smalto più poroso -> i vostri denti potrebbero iniziare a macchiarsi di più - i vostri denti diventeranno col tempo più sensibili e "indeboliti" - potreste provocarvi anche un'irritazione alle gengive

CASO 2: vi fumate 2 pacchetti di "Malboro Rosse" al giorno intervallate da 10 caffè, per cui siete pieni di macchie scure, accadrà questo: -i primi tempi i vostri denti sembreranno più chiari in seguito all'abrasione delle macchie - nel tempo le particelle provocheranno un'abrasione del vostro smalto assottigliandolo, perciò i vostri denti appariranno più gialli (come gli anziani) in seguito a uso prolungato, e non più bianchi come auspicavate -l'abrasione renderà lo smalto più porosoí i vostri denti tenderanno a macchiarsi sempre di più - i vostri denti diventeranno col tempo più sensibili e "indeboliti" - potreste provocarvi anche un'irritazione alle gengive

E IL DENTIFRICIO BLU???!!

Don't worry nel prossimo post vedremo come funzionano i dentifrici con pigmentazioni blu, alcuni rimedi casalinghi che spopolano in rete e infine consigli per un sorriso davvero top.

ALLA PROSSIMA

Stay tuned!

Elena B

elenaglia.b@gmail.com

#igieneorale #dentibianchi

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page